Lunedi, 24 luglio 2017 - ORE:10:49

Svelata la Playstation 4


Playstation 4
Ebbene il 20 Febbraio scorso, durante il Playstation Meeting tenutosi a Manhattan, è stata svelata l’ultima nata in casa Sony: Playstation 4. Nonostante del design estetico della console non sia stato ancora rivelato ne sono state rese note numerose caratteristiche le quali faranno certamente gola agli appassionati così come ai neofiti; vediamole insieme.

Playstation 4: Ritorno Al Futuro!

Tra le principali novità vediamo un cambiamento notevole della configurazione hardware della console, sotto al cui cofano si trova un’APU (Unità di Calcolo Accelerato) prodotta dall’azienda AMD, costituita dall’unione del processore primario denominato “Jaguar” con 8 core (unità di calcolo) operanti in parallelo a 1,6 GHz e di quello grafico con 18 unità computazionali derivato dalle soluzioni col nome in codice “Southern Islands” proposte dalla stessa azienda in ambito PC; a completare l’opera va un quantitativo di RAM on-board di tutto rispetto, ben 8 GB di tipo GDDR5 ad alte prestazioni, sufficienti a caricare le pesanti textures ad altissima risoluzione dei giochi del futuro”.

cpu

Architettura x86: più simile ai pc

La principale novità in questo ambito sta proprio nel fatto che l’intera architettura della Playstation 4 sarà x86, la medesima utilizzata per progettare i componenti hardware dei normali computer; si tratta di un grande passo avanti rispetto a Playstation 3, basata sui complessi processori “Cell” che diedero molti grattacapi agli sviluppatori, i quali adesso saranno facilitati in fase di programmazione . Inoltre si può presumere che tale scelta possa portare qualche miglioramento all’annosa questione dei cosiddetti “porting”: negli ultimi sette anni infatti, la maggior parte delle Software House si è dedicata allo sviluppo di videogiochi per PlayStation 3 e XBOX riservandosi in seguito la possibilità di convertire ciascun titolo per PC; ciò di per sé non sarebbe un male, se non per il fatto che la conversione è fin troppo spesso tirata via in fretta e furia. I giocatori su PC si sono quindi ritrovati tra le mani prodotti malfunzionanti o dai requisiti hardware sovradimensionati rispetto a quelli necessari se a monte ci fosse stata un’adeguata ottimizzazione.

Questo accade proprio perché i componenti delle attuali consoles sono progettati in modo troppo diverso dai PC e sarebbe antieconomico per le case produttrici spendere tempo e denaro ad ottimizzare al meglio i propri giochi, in modo tale da far sfruttare loro tutte le potenzialità offerte dall’hardware dei moderni computer (ben superiore a quello della PlayStation 3), preferendo piuttosto puntare sulla sua pura potenza di calcolo.

Le dichiarazioni di AMD

Sul versante prestazionale il Global Business Manager di AMD ha assicurato: “Non abbiamo prodotto una APU così potente per nessun altro mercato. E’ sicuramente l’APU più performante mai creata dalla nostra azienda”; in effetti rispetto alle caratteristiche di PlayStation 3 la console next-gen monta un quantitativo di RAM 16 volte superiore e una potenza di calcolo 8-10 volte maggiore rispetto all’attuale generazione.

PlayStation 4's lead system architect Mark Cerny speaks during the unveiling of the PlayStation 4 launch event in New YorkController Next-Gen, parole d’ordine: Semplicità, Ergonomia e Condivisione

Anche il famoso “DualShock” è stato riprogettato: pur mantenendo un design simile al suo diretto predecessore infatti sono state apportate sostanziali modifiche e migliorie.

Innanzi tutto è stato migliorato il sensore six-axis per potenziare il sistema di MotionControl; i pulsanti R2 e L2 sono stati resi concavi per un miglior feedback, così come sono stati affinati i due stick analogici, resi più precisi grazie all’utilizzo di nuovi materiali che permettono una manipolazione maggiormente accurata; inoltre, le funzioni dei tasti Start e Select sono state raggruppate in un unico comando che apre il menu di gioco. L’aggiunta più interessante però è il pulsante Share, che permette la condivisione in tempo reale di video o screenshot di ciò che sta accadendo sullo schermo attraverso il Playstation Network e, con tutta probabilità, anche con i più famosi siti di social networking come Facebook.

Sulla parte frontale del DualShock 4 trova posto una barra luminosa a LED la quale può assumere diverse colorazioni in base ad esempio al colore del personaggio con cui si gioca oppure per mostrare i danni subiti dal nostro alter-ego.
Le novità tuttavia non si fermano qui, il controller è stato integrato con una fotocamera Dual che percepisce la tridimensionalità dell’ambiente circostante riuscendo così a rilevare la posizione del controller stesso nello spazio. In essa sono stati integrati inoltre ben 4 microfoni, capaci anch’essi di coprire un’area spaziale piuttosto vasta e di riuscire a “capire” la direzione dalla quale provengono determinati suoni o rumori.

Si segnala inoltre la presenza di un piccolo touchpad sempre situato nella parte frontale del controller, in grado di offrire modalità di interazione alternative per determinati giochi. A completare il sistema ci sono uno speaker audio incorporato e un ingresso jack per cuffie con microfono, per la chat vocale con i compagni di gioco.

ps4-interface

ps-4-dashboardNuove Features in Campo Multimedia

Sicuramente molti si ricorderanno che una delle innovazioni portate alla ribalta da PS3 fu l’introduzione del lettore di dischi Blu-Ray, in grado di leggere i supporti per l’alta definizione; la PlayStation 4 integrerà un nuovo lettore, ancora più veloce e molto probabilmente compatibile con supporti “a più strati” atti a contenere giochi molto pesanti e complessi ma anche, forse, film in 4k. Eh già, questo è l’obiettivo verso cui si muovono i produttori, contenuti video ad una risoluzione pari a 4 volte il FullHD (1920×1080 pixel), ovvero il cosiddetto UltraHD (3840×2160 pixel); al momento attuale questa tecnologia è ancora acerba ma non c’è che apprezzare lo sforzo di Sony per offrire un prodotto che sia “Pronto per il Futuro”.

Le possibilità di espansione sono affidate a più porte USB 3.0, fino 10 volte più veloci nel trasferimento dati rispetto allo standard 2.0, mentre la connettività sarà garantita da una porta Ethernet e da un’antenna wireless con standard 802.11 b/g/n. L’uscita video sarà obbligatoriamente veicolata tramite HDMI 1.4 (con supporto al 3D) e sarà disponibile la classica toslink/ottica per l’audio digitale multicanale.

Integrazione web/cloud

L’attenzione degli sviluppatori si è concentrata molto anche sulle possibilità offerte da una maggiore integrazione con il Web e la Cloud; sarà possibile perfino iniziare a giocare ancora prima che il download del un gioco dal PlayStation Store sia finito; è stata riprogettata l’interfaccia del menu principale in modo da rendere la navigazione più agile e intuitiva. Si potrà infine andare in Rete mediante un browser web proprietario.

Insomma, la nuova PlayStation porta con sé numerose ed interessanti novità, non resta altro che aspettare la presentazione definitiva la quale avrà luogo probabilmente all’E3 di Giugno; nel frattempo attendiamo anche la risposta di Microsoft con il successore di XBOX 360 che si presume verrà presentata ad un evento speciale ad Aprile. La carne a fuoco è tanta, speriamo solo che gli sviluppatori si integrino bene nel nuovo sistema per poterci proporre qualcosa di veramente innovativo e divertente



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 6 minutes, 37 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.