Lunedi, 24 luglio 2017 - ORE:10:52

MEGA, il nuovo file sharing di Kim Dotcom


mega-kim-dotcom

Tutti ricorderemo il famosissimo sito di File Sharing Megaupload, di proprietà di Kim DotCom e “illegamente” sequestrato a quest’ultimo, insieme a Megavideo. Come già preavvisatoci in un tweet, Kim afferma che MEGA, la sua nuova creazione, tornerà online lo stesso giorno in cui fù sequestrato dall’FBI MU ( era il 13° sito più visitato a livello mondiale, con 150 milioni di utenti e un traffico giornaliero di 50 milioni di visite ) e MV, il 19 Gennaio 2013.

Il sequestro dall’FBI di tutti gli Hardisk contenenti i dati, un irruzione effettuata in casa, porteranno alla fine l’epoca di DotCom? No, lui non si è dato per vinto, vincendo la causa contro l’FBI, migliorando la sua piattaforma rendendola immune ad attacchi informatici ma soprattutto legali.

MEGA sarà dotato del metodo di crittografia AES (Advanced Encryption Standard), in modo tale che al file caricato verranno assegnate due tipi di chiavi diverse, una per il download e una per la decodificazione. Inoltre, come stabilito nelle condizioni del sito, ogni utente si ritìene responsabile di ciò che viene caricato.

kim-dotcom

«Il nuovo Mega non sarà minacciato dalla giustizia a stelle e strisce – ha affermato Dotcom –. Il nuovo Mega eviterà di lavorare con hosts americani, domini americani e providers americani e ha cambiato i meccanismi di funzionamento in modo da evitare un altro black out». Queste le parole di Kim, che ha deciso di non utilizzare una base negli Stati Uniti.

«Saranno gli utilizzatori ad avere in mano le chiavi d’accesso ai materiali, non il sito». Esattamente, il sito sarà “gestito” dagli utenti, che potranno condividere qualsiasi tipo di file, come musica, filmati, immagini con la possibilità di crittografarli per renderli accessibili solo a un determinato numero di persone.

Mega, il nuovo file Sharing

Nemmeno lo Staff di MEGA sarà a conoscenza dei file che verranno caricati. Nel caso in cui verrà violato il diritto di Copyright, l’autore del file potrà decidere di appellarsi al DMCA (Digital Millennium Copyright Act, legge sul copyright) e richiederne la rimozione, e il sito ovviamente non ne sarà responsabile.

megaupload

Mega sarà più veloce, e potrà immagazinare un numero maggiore di file, ma la nuova feature che creerà scalpore sarà l’utilizzo di una “chiave” per proteggere i propri file: infatti saranno propro gli utenti a “prendersi cura” di ciò che caricano, per proteggere i propri dati da eventuali pirataggi.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 53 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.