Martedi, 24 ottobre 2017 - ORE:04:02

Firma digitale: cos’è e perchè utilizzarla


In un mondo sempre più caratterizzato dalle innovazioni tecnologiche, alcuni concetti subiscono una evoluzione impensabile fino a pochi anni fa. Vi sareste mai immaginati di poter firmare un documento digitale? Oggi è possibile grazie alla firma digitale. Si tratta di uno schema matematico per dimostrare l’autenticità di un messaggio o di un documento digitale inviato attraverso un canale non sicuro. La firma digitale garantisce al destinatario, proprio come succede con la firma classica, che il mittente del messaggio sia chi dice di essere, che il mittente non possa negare di averlo inviato e che il messaggio non sia stato alterato lungo il percorso dal mittente al destinatario.

Smartwatch free

Le firme digitali si basano su protocolli crittografici, comunemente usati nella distribuzione di software, nelle transazioni finanziarie ed in altri importanti ambiti, in grado di evitare la falsificazione o l’alterazione del messaggio. È nel 1976 che si parla per la prima volta di firma digitale con Whitfield Diffie e Martin Hellman che descrissero per primi la nozione di schema di firma digitale. Poco dopo Ronald Rivest, Adi Shamir e Leonard Adleman inventarono l’algoritmo RSA in grado di produrre firme digitali.

Firma digitale e fax elettronico

Un altro concetto che ha subito una forte evoluzione negli ultimi anni è, senza dubbio, il fax. Con la quarta rivoluzione industriale, infatti, si dice addio al caro vecchio fax che diventa elettronico. Grazie ad esso i documenti si possono inviare comodamente dal proprio pc o, addirittura, dal proprio smartphone. Per inviare un fax elettronico basta collegarsi ad uno dei portali dedicati presenti sul web come it.efax.com/ ed effettuare l’iscrizione che comporterà solo pochi minuti. Dopo questo primo passaggio, basterà selezionare il destinatario del fax, scegliere l’allegato ed inviare. Capita, però, di aver ricevuto un contratto o un documento qualsiasi da firmare e da inviare nuovamente al mittente. In questo caso entra in gioco la firma digitale.

Come mettere la firma digitale su un documento

Per cominciare è importante creare una immagine digitale della propria firma, utilizzando uno dei portali presenti sul web che consentono la creazione della firma digitale. La firma la si può scannerizzare utilizzando uno scanner, oppure scattando una foto con la fotocamera del proprio smartphone. A quel punto si può salvare l’immagine in uno dei formati JPG, PNG, GIF e caricare il file con la firma digitalizzata. Si può anche decidere di disegnare la firma attraverso il touch screen del nostro smartphone, oppure digitare il proprio nome e cognome su portali dedicati alla firma digitale.

Con questi passaggi sarà possibile inserire l’immagine con la firma digitale in qualsiasi documento, ed inserire la data e i dettagli della società interessata come nome, indirizzo, numero di telefono, e mail, etc.

L’utilizzo del fax elettronico è un vero toccasana per aziende e privati grazie al suo servizio semplice, sicuro e veloce, in grado di inviare documenti via fax 24 ore su 24, 7 giorni su 7, senza alcun tipo di restrizione.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 9 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.