Sabato, 21 aprile 2018 - ORE:01:02

Consumi digitali, cresce la quota di utenti da dispositivo mobile


Gli ultimi dati relativi alla fruizione di contenuti digitali e alle abitudini di consumo e di acquisto online suggeriscono che gli italiani sono sempre più attirati dalla possibilità di fare shopping via web attraverso dispositivi mobili come gli smartphone e i tablet. A dimostrazione di ciò, il fatto che – mediando tra diverse fonti di ricerca – emerga che circa un consumatore digitale su quattro nel nostro Paese effettui degli acquisti online utilizzando i device mobili, che stanno accrescendo giorno dopo giorno la loro importanza. Anche se, in tale ambito, non manca una differenza sostanziale tra le attività di ricerca e quelle di vera e propria finalizzazione dell’acquisto. Ma cosa vuol dire?

Smartwatch free
Loading...

In termini concreti, significa che il dispositivo privilegiato da parte di quei consumatori che desiderano concludere un acquisto online sia di gran lunga rappresentato dal personal computer, ma che – contemporaneamente – esiste circa un quarto dei consumatori che effettua lo shopping di prodotti e di servizi con il proprio smartphone o con il tablet. Dall’altro fronte, si noti come i dispositivi preferiti per navigare e informarsi sui potenziali acquisti siano proprio questi ultimi, mentre al PC è legata una fase minoritaria di fruizione.

Insomma, in linea di massima (non è sempre così, come vedremo tra breve), il consumatore digitale “medio” italiano preferisce prima informarsi e comparare i prezzi con il proprio smartphone o con il tablet, e poi finalizzare l’acquisto con il personal computer, strumento che evidentemente ritiene più comodo o più sicuro per poter realizzare l’operazione di shopping.

Esistono tuttavia alcune eccezioni. In diversi segmenti di mercato, come ad esempio riguarda i giochi e le scommesse online, come quelle che si possono realizzare su NetBet, è lo smartphone il dispositivo preferito: merito proprio della sua immediatezza e della possibilità di poter piazzare le proprie previsioni preferite in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, senza dover necessariamente attendere l’accensione del proprio PC.

Per quanto poi riguarda un confronto di quanto avviene in Italia rispetto a ciò che succede nelle altre nazioni, il nostro Paese è in testa proprio in questo ambito: il BelPaese è infatti la nazione in cui il mobile è la piattaforma preferita per l’ecommerce, a smentita di chi ritiene invece che vi sia una suscettibile preconcezione nei confronti dello smartphone quando si procede a comprare beni e servizi sul web. Il nostro Paese è altresì ai primi posti anche sul fronte della semplice information, visto e considerato che altrove è largamente il PC lo strumento preferito per acquisire informazioni e confrontare i prezzi.

Per quanto infine concerne gli articoli per i quali i consumatori digitali sembrano voler spendere in misura maggiore, sono in testa i comparti della cultura, dell’intrattenimento, dell’abbigliamento, dell’elettronica, della tecnologia. Una tendenza che dovrebbe continuare anche nel corso dei prossimi anni, a conferma di una crescente manifestazione di interesse dei consumatori digitali italiani nei confronti di un panorama – quello del commercio elettronico – che sembra essere in grado di riservare crescenti soddisfazioni a operatori e consumatori.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 48 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.