Lunedi, 25 settembre 2017 - ORE:17:14

Intervista a TerenasIII, celebre streamer di League of Legends. Il giornalista videoludico #10

terenas

terenas

Intervista a TerenasIII: Una chicca per i giocatori di Lol

Cari lettori, oggi il vostro giornalista videoludico, Paolo Loreto, per festeggiare il decimo appuntamento raggiunto nella serie “Il giornalista videoludico”, vi propone una chicca: l’intervista a TerenasIII, uno degli streamer più famosi d’Italia.

TerenasIII è in realtà Lapo Raspanti un ragazzo Italo-Olandese che studia biotecnologie mediche e che da molto tempo si dedica alla community italiana di League of Legends commentando, postando contenuti, streammando sul suo canale Twitch Tv e facendo video su Youtube (Qui il suo canale).

terenas

Andiamo a conoscerlo meglio attraverso queste 10 domande

Paolo: Come ti sei avvicinato al mondo gaming e a League of Legends?

TerenasIII: Ho cominciato a videogiocare, se così si può dire, quando avevo 4 anni, e usavo il vecchio NES (Nintendo Entertainment System), quello grigio con le cartucce giganti, e giocavo al primo Super Mario Bros. League of Legends invece è stato il gioco per PC che mi ha totalmente allontanato dalle console (giocavo solo PS3 al tempo), ed è stato grazie al mio coinquilino Zeno che mi sono appassionato.

Paolo: League of Legends che ruolo ha nella tua vita? Resterà sempre una passione e uno svago o diventerà un lavoro?

TerenasIII: Sto cercando di renderlo un lavoro, ma non League of Legends in sé, piuttosto creare contenuti relativi a esso, ma anche contenuti relativi ad altri giochi. D’altronde è il sogno di tutti no? Rendere una propria passione il proprio lavoro.

Paolo: Quando hai iniziato a fare video e a streammare pensavi di poter avere così tanti seguaci?

TerenasIII: Onestamente no, pensavo che magari chi era più curioso di capire alcune finezze di League of Legends mi avrebbe seguito e basta, poi invece mi sono trovato a essere intrattenitore e introduttore del gioco a chi già giocava, spiegando più le basi e le generalità piuttosto che le finezze.

Paolo: Giochi solo durante lo stream o anche per puro divertimento?

TerenasIII: Ultimamente per impegni di lavoro, gioco solo in streaming, anche se sto cercando di ritagliare una fetta di tempo per allenarmi anche off-streaming, in maniera da tornare a giocare come un tempo.

Paolo: Il fatto di essere nato in Olanda e di avere due cittadinanze diverse pensi ti abbia aiutato nel mondo dei giochi online e dello streaming?

TerenasIII: Poter parlare Italiano e Olandese mi ha reso in grado di sopportare, accettare e ascoltare opinioni diverse dalle mie per quanto riguarda ciò che produco. Poter sentire a cuor leggero feedback sinceri e onesti, non flame, e poterne trarre insegnamenti e migliorare ciò che produco ha influito moltissimo su quello che faccio.

logo terenas

Paolo: Hai mai pensato di affacciarti nel mondo dell’e-sport?

TerenasIII: Un tempo… poi ho capito i miei limiti meccanici e ho preferito dedicarmi alla community e all’intrattenimento tramite questo gioco.

Paolo: Anche se in Italia c’è una community abbastanza ampia di videogiocatori e appassionati di LoL perché l’Italia non è alla stregua degli altri paesi europei per quanto riguarda l‘e-sport?

TerenasIII: È una domanda che ricorre solitamente ma a cui non so dare una risposta universalmente corretta. Per me è una mancanza di disciplina sportiva vera e propria, dico di allenarsi tot ore, imparare ogni singola sfaccettatura del gioco, adattarsi a uno stile di vita basata sull’allenamento intenso e costante nel tempo, non per corti periodi di tempo e basta. Infine anche la mancanza di supporto a chi prova a giocare seriamente è un grosso ostacolo alla crescita dei nostri connazionali che hanno del potenziale.

Paolo: Lapo Raspanti e TerenasIII hanno due personalità diverse o nella vita reale sei così come ti vediamo in streaming quasi ogni giorno?

TerenasIII: Terenas è soltanto come mi chiamano gli altri, ma Lapo e TerenasIII sono la stessa identica cosa per me. Insultare o complimentare Terenas significa insultare o complimentare me stesso, il che è sia un pregio che un difetto. Pregio, perché questa esperienza mi migliora e mi ha migliorato come persona. Difetto, perché prendo tutto sul personale.

Paolo: Champion e skin preferita?

TerenasIII: Rumble e Gnar alla pari come champions preferiti, però la mia skin preferita è Final Boss Veigar.

Paolo: Qualche consiglio a chi vuole diventare un buon giocatore di League of Legends?

TerenasIII: Mi sento di dire due cose a chi vuole migliorare in questo gioco. Numero uno: la pratica rende perfetti e numero due una citazione di Bruce Lee “fa più paura un uomo che si è allenato su un singolo calcio 10 mila volte, che un uomo che si è allenato su 10 mila calci una singola volta”.

Paolo: Io ti ringrazio di questa breve se pur interessante intervista, continua sempre a migliorarti e a intrattenerci come fai di solito.

TerenasIII: Grazie mille per questa intervista Paolo, ricordo a tutti i tuoi lettori e ai lettori di StudioNews24 di seguirmi su Twich tvYoutube.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 4 minutes, 45 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.