Martedi, 21 novembre 2017 - ORE:05:27

Assassin’s Creed è uno dei tanti videogiochi istruttivi

videogiochi istruttivi

videogiochi istruttivi

Smartwatch free

Videogiochi istruttivi: dagli schermi ai banchi di scuola

Dai banchi di scuola delle elementari fino al liceo, lo spettro della lezione di Storia incute una certa ansia agli studenti di  in tutto il mondo. Il contatto con questa materia per tanti non è dei più felici: arrancare tra nomi, date e avvenimenti non è sempre semplice. Nessuno però avrebbe immaginato che questa materia può essere appresa anche attraverso videogiochi istruttivi come Assassin’s Creed.

Poi c’è sempre la fatidica domanda domanda: “Perché devo studiare i morti?!”. Per fortuna, ancora una volta, corre in soccorso agli studenti il mondo della tecnologia. Grazie ai videogiochi, universo spesso a sé stante ma eccezionale quando si parla di passato. Soprattutto nel caso di Assassin’s Creed, saga da 77 milioni di copie vendute solo nel 2007 (lo racconta l’Espresso sul numero del 19 febbraio) e con protagonista un’oscura congregazione di giustizieri.

Il gioco è ormai un must mondiale: sviluppato dalla francese Ubisoft, il titolo racconta gli scontri senza tregua tra l’ordine dei Templari e la setta degli Assassini. I buoni sono quest’ultimi e il giocatore si trova a viaggiare dalla Gerusalemme delle Crociate alla Firenze del Rinascimento, arrivando fino alla Rivoluzione americana e quella francese (nell’ultimo episodio,Unity, uscito da qualche mese e recensito in questo articolo).

Sfoderando armi incredibili, come il celebre coltello a scatto nella manica, e compiendo salti vertiginosi dalla cima dei palazzi. Atterrando senza graffi, ovviamente.

A questo punto verrebbe proprio da chiedersi cosa centri la Storia in tutto questo. Sembra un action movie americano, più che un qualcosa di realistico. Ma non è tanto il videogioco quanto i prodotti che gli sono nati attorno a stupire come il romanzo Assassin’s Creed. Rinascimento, edito da Spearkly&Kupfer e scritto da Oliver Bowden.

I personaggi escono dallo schermo, si scrollano di dosso i fili dei joystick e animano la Storia, facendola comprendere anche a chi aveva ormai perso le speranze. L’universo “studio” diventa così di estremo interesse per i ragazzi, coinvolti in prima persona a ripercorrere quelle tappe storiche sulle console.

Anche l’insegnamento, e quindi i modi di apprendere, stanno mutando in quest’epoca e non c’è tempo per rimanere indietro: sotto ogni forma la tecnologia può migliorare e far scoprire nuovi mondi.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 34 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.